Overwatch

Tempi bestiali: dietro le quinte di Ashe Tigre Cacciatrice e Widowmaker Serpe Bianca

Tempi bestiali: dietro le quinte di Ashe Tigre Cacciatrice e Widowmaker Serpe Bianca

Celato nell'ombra, uno spirito serpentino dà la caccia a un bersaglio col mirino del suo fucile. Un attimo prima che il suo colpo letale vada a segno, un'enorme tigre robotica si pone di fronte alla sua padrona, proteggendola dal cecchino e dandole un attimo di respiro per riorganizzarsi e bersagliare spietatamente chi ha osato cercare di farle del male. È scoppiato lo scontro nei campi di battaglia delle bestie lunari... e tu hai ricevuto un invito.

Il Capodanno Lunare di Overwatch è un'imponente celebrazione culturale, un evento caro a molti membri del gruppo. È anche un'occasione, per i bozzettisti, per raccontare storie attraverso i modelli che realizzano, avendo progettato negli anni passati modelli che rappresentano personaggi provenienti da Il viaggio in Occidente di Wu Cheng'en, dai Quattro Animali e dai grandi signori dell'acclamato Romanzo dei Tre Regni di Luo Guanzhong.

Quest'anno, le bestie leggendarie si sono riunite per celebrare l'Anno del Bue, consentendo ai giocatori di poter svolazzare per il campo di battaglia con Echo Kkachi, colpire dalle ombre con Widowmaker Serpe Bianca, aizzare un B.O.B. bestiale su nemici ignari con Ashe Tigre Cacciatrice, e altro ancora.

Il bozzettista senior David Kang e il bozzettista Tim Guo parlano di come hanno dato vita ai modelli di Ashe e Widowmaker e di cosa rappresenta per loro poter realizzare i modelli del Capodanno Lunare.


C'è una fase specifica del processo creativo per la quale non vedete l'ora ogni volta che potete realizzare qualcosa di nuovo?

Kang: Per me si tratta dell'idea iniziale e dei modelli che saltano fuori prima di scegliere il tema definitivo. Il pubblico vede solo il modello finale, ma ci sono generalmente tre o quattro diverse bozze di uno stesso tema che non arrivano al traguardo. Adoro la fase di ricerca all'inizio del processo di ogni modello. Ogni volta scopro qualcosa di nuovo. Stavolta ho imparato molto sulla mitologia coreana e i suoi animali.

Guo: Io invece adoro mischiare gli eroi di Overwatch ai temi più affascinanti ispirati dalle diverse culture. Quando progetto qualcosa di nuovo, mi piace esplorare l'uso di diversi materiali, motivi e finiture superficiali per dare al progetto un che di culturale o storico. Questo è stato il mio primo modello leggendario da quando sono entrato a far parte del team di bozzettisti dei personaggi, ho ricevuto un sacco di aiuto dai miei colleghi sia per l'estetica che per gli aspetti tecnici del progetto.

 

A che mitologia vi siete ispirati per questi modelli?

Kang: Per il modello di Ashe mi sono ispirato a Dangun, un mito coreano con protagonisti un orso e una tigre. Nel racconto, una tigre e un orso pregano gli dei di farli diventare umani. Dopo aver ascoltato le loro preghiere, gli dei donano loro venti spicchi d'aglio e artemisia, ordinando loro di mangiare solo questi sacri beni e di restare lontano dal sole per 100 giorni. La tigre si arrende, mentre l'orso prosegue e si trasforma in umano: ecco perché Ashe è a tema orso e B.O.B. è una tigre.

Guo: Io invece per il modello di Widowmaker mi sono ispirato al racconto popolare cinese chiamato "La leggenda della serpe bianca", in cui lo spirito di una serpe assume la forma di una donna chiamata Bai Suzhen.

Bozza di Ashe Tigre Cacciatrice

 

In che modo questi modelli vi rappresentano?

Kang: Realizzare modelli del Capodanno Lunare coreano mi rappresenta in quanto io stesso sono coreano. Realizzare questo modello mi ha riportato alla mente degli splendidi ricordi di quando da bambino studiai il mito a scuola, in Corea.

Guo: Tra le persone di etnia cinese, me compreso, è normale crescere leggendo storie e guardando adattamenti televisivi de "La leggenda della serpe bianca", per cui è stato molto entusiasmante poter realizzare il mio personale adattamento di Bai Suzhen come modello di Overwatch.

 

Perché avete scelto questi temi specifici per questi personaggi?

Kang: Abbiamo pensato che il mito di un umano e di un animale calzasse a pennello per Ashe e B.O.B. Sembrava incastrarsi tutto bene: l'orso che diventa una femmina umana, B.O.B. che diventa una tigre robotica.

Guo: Bai Suzhen de "La leggenda della serpe bianca" è sia una bestia letale, sia una splendida donna; una scelta perfetta per Widowmaker, che rappresenta entrambi questi aspetti. Nonostante conoscessi già la leggenda, non ero al corrente che esistessero così tanti adattamenti diversi. Alla fine sono andato molto più a fondo del previsto nell'esplorare rappresentazioni grafiche di Bai Suzhen tra i vari medium, tra cui murales, dipinti, film, serie tv e persino l'Opera di Pechino.

Bozza di Widowmaker Serpe Bianca

 

Cos'è che preferite di più della progettazione dei modelli del Capodanno Lunare?

Kang: A me piace l'idea di condividere la cultura orientale con un pubblico globale che altrimenti non avrebbe occasione di conoscere queste mitologie.

Guo: Già, anche per me la parte migliore del progettare modelli del Capodanno Lunare consiste nell'attingere alla mia cultura e trovare storie da raccontare attraverso i nostri eroi. Creare modelli più colorati, celebrativi e festivi è anche più divertente rispetto a temi più oscuri e taglienti.

 

Qual è il vostro dettaglio preferito in questo modello?

Kang: I motivi sulla schiena di Ashe e B.O.B. Ho cercato di imitare l'arte tradizionale coreana incorporando dei modelli di un orso e una tigre.

Guo: Uno dei miei dettagli preferiti del modello è il bracciale verde giada. Nel racconto popolare, Bai Suzhen è accompagnata da un serpente verde chiamato Xiaoqing che sta sempre al suo fianco. Non volevo accantonare questo dettaglio, per cui ho creato un bracciale color giada a forma di serpente per rappresentare la sua fedele compagnia.

Bozza arma di Widowmaker Serpe Bianca

 

Come fate a far risaltare ogni nuovo modello rispetto ai precedenti dello stesso personaggio?

Kang: Cerco di far sì che il modello sia il più diverso possibile dagli altri, pur restando nei limiti della sagoma. Sperimento con materiali e colori, ma soprattutto coi temi.

Guo: Anch'io cerco sempre di spezzare la sagoma dove possibile per rendere diversa l'impressione del modello rispetto a quella degli altri. Tendo a usare tavolozze di colore mai usate prima; per esempio, in questo caso, i colori pallidi come il bianco, l'argento e il rosa, con qualche accenno di viola e verde, creano una combinazione unica che permette al modello di risaltare rispetto ai toni generalmente più scuri degli altri modelli di Widowmaker.

 

Che cosa sperate che trasmettano questi modelli e questo evento ai giocatori?

Kang: Io spero che i giocatori vadano a cercarsi le storie e le idee dietro ai modelli. Sono sicuro che li apprezzeranno ancora di più una volta scoperto a cosa si riferiscono.

Guo: Gli animali delle leggende e dei racconti popolari offrono sempre un senso di meraviglia, allegria e misticità, e spero che i modelli possano evocare nei giocatori questi stessi sentimenti. Per chiunque non conosca le storie che li accompagnano, spero che questi modelli possano essere un invito a esplorare le meravigliose opere d'arte e letterarie cui ci siamo ispirati.


È tempo di tuffarsi nella mischia e celebrare il ritorno del Capodanno Lunare di Overwatch con oggetti cosmetici festivi, ricompense settimanali e una nuova Rissa che metterà alla prova le tue capacità come fuorilegge: Cacciatori di Taglie!

Articolo successivo

Notizie in evidenza