Hearthstone

Imprese sbloccate

Imprese sbloccate

Per compiere alcune delle imprese più difficili di Hearthstone servono fortuna, abilità e una quantità assurda di forza di volontà. "Duelli perfetti a tutto tondo" e "Gladiatore perfetto di Azeroth" sono due tra le imprese più ardue di sempre! Per compiere queste imprese, è necessario finire rispettivamente Duelli e Arena con un punteggio di 12-0 con ognuna delle 10 classi. Sono le due imprese più rare di Hearthstone. Solo i giocatori più talentuosi e devoti hanno compiuto una di queste imprese... e parliamo dei primi al mondo! Vediamo allora cosa serve per ottenere queste corone così esclusive.

I più veloci cacciatori di imprese viventi

Aleksey "ShtanUdachi" Barsukov è un professionista e uno streamer russo di lunga esperienza. Ha partecipato all'Hearthstone World Championships nel 2017 e a molti altri grossi tornei, prima di concentrarsi sugli streaming in russo, seguiti da circa 100.000 spettatori.

"All'inizio della mia carriera giocavo molto con mazzi costruiti e partecipavo ai tornei. Ho raggiunto qualcosa come tredici volte di seguito la top 100 del grado Leggenda e mi sono piazzato bene in alcuni tornei, ma poi ho iniziato a sentire molta pressione e mi sono voluto prendere una pausa" ha raccontato ShtanUdachi. "Ho sempre giocato in Arena. Anche mentre scalavo la classifica coi mazzi costruiti, giocavo in Arena quando non mi stavo allenando. Anni fa, ho raggiunto le 10.000 vittorie in modalità Gioco e Arena nello stesso momento. Ma negli ultimi due anni mi sono concentrato soprattutto su Arena e Battaglia." Ha detto che si sentiva attratto dalla casualità intrinseca di quelle modalità, capace di mantenere le cose sempre nuove anche dopo aver giocato migliaia e migliaia di partite, "ma, allo stesso tempo, c'è sempre un meta che bisogna conoscere per avere un vantaggio."

ShtanUdachi ha detto di aver cominciato a lavorare specificatamente per essere il primo del mondo a compiere l'impresa "Gladiatore perfetto di Azeroth" a partire dallo scorso dicembre.

Matthew "UOtterKnow" Taylor è un giocatore statunitense. Non è un giocatore professionista o uno streamer. È semplicemente un appassionato del gioco. Gioca molto ed è bravo, ma non avrebbe mai pensato di poter diventare il primo del mondo a compiere l'impresa "Duelli perfetti a tutto tondo". Anzi, non aveva nemmeno iniziato a inseguire quell'obiettivo fino a marzo, quando è stato aggiunto il Mini-set Corse di Lunacupa alle carte disponibili e ogni classe ha sbloccato il terzo Potere Eroe:

"Penso che sia divertente [che io sia stato il primo del mondo a farlo]. La pandemia mi ha dato l'occasione di stare a casa a giocare ai videogiochi. Ora vivo in Minnesota e questo mi ha costretto a restare in casa tutto il tempo durante l'inverno. Ma comunque, non avrei mai immaginato che sarei stato il primo al mondo."

Nonostante i diversi background e le diverse aspettative, entrambi i giocatori hanno usato metodi simili per raggiungere i propri obiettivi.

Stabilire dei punti di riferimento

"All'inizio, pensavo che questa cosa del 12-0 non sarebbe mai successa" ha detto Matthew. "Gioco molto in Arena e qualche volta ho scalato la classifica: sono arrivato a un livello decente, ma non sono uno dei migliori. Sapevo di poter raggiungere le 12 vittorie in quella modalità abbastanza facilmente, ma avevo pochissime sessioni da 12-0." Matthew si è chiesto come trasferire nei Duelli quelle abilità utili in Arena.

La strategia di Matthew è stata prima testare la fattibilità del risultato e poi iniziare a spingere per raggiungerlo. "Ho stabilito l'obiettivo di arrivare a 12 vittorie, punto, senza cercare proprio il risultato 12-0, solo per vedere se era possibile. E, così facendo, ho ottenuto il mio 12-0 con Druido e Ladro, e ho iniziato a pensare che la sfida fosse più accessibile di quanto pensassi all'inizio. E più si va in profondità nelle sessioni, meglio ci si prepara per le sessioni future, perché si impara come giocare al meglio la classe e si scopre anche cosa stanno facendo le altre persone nelle loro sessioni."

Al contrario, ShtanUdachi ha affrontato la sfida con la sicurezza di chi aveva già vinto decine di migliaia di partite in Arena. Ma quell'esperienza gli aveva anche insegnato che non sarebbe stata una passeggiata. "Ho iniziato giocando solo la migliore classe che mi veniva offerta ogni volta, finché non ottenevo un 12-0. Giocavo circa 2 mazzi al giorno... I primi 6 eroi sono arrivati abbastanza velocemente: entro un mese o due. Ma quando ne rimangono pochi, non è affatto facile. Inizi a chiederti se non sei abbastanza bravo o se è semplicemente impossibile vincere con quella classe. Quella parte ha richiesto molto tempo. Per fare l'ultima classe ci ho messo quasi lo stesso tempo che ci ho messo per le prime 6."

Correre dei rischi

Nei Duelli, ci sono classi e scelte di costruzione del mazzo che possono aiutarti a ottenere risultati positivi più costanti, ma che sono più difficili da portare a un livello così alto. "Una delle cose divertenti di cercare di ottenere il 12-0 con ogni classe è che l'ultima classe con cui l'ho fatto è stata lo Stregone, nonostante la considerassi una delle classi più forti, ai tempi. Ho giocato Duelli Eroici finché non ho ottenuto il set completo e, in quel periodo, portavo costantemente lo Stregone a risultati tipo 7-3. Arrivare a 12-0 però ha richiesto molto tempo.

Parte del problema, secondo Matthew, sia riguardo lo Stregone che riguardo la costruzione stessa del mazzo, era concentrarsi troppo sulla distruzione di ciò che stava facendo l'avversario, invece di lavorare su un piano di gioco proattivo.

Matthew ha deciso di spingere per il 12-0 con ogni classe correndo dei rischi con le scelte di costruzione del mazzo. "Ho deciso di apportare alcune modifiche ad alcune delle classi per renderle più forti e rischiose. Se stai puntando al 12-0 devi costruire il tuo mazzo in modo tale che, se si verificano le condizioni giuste e ottieni i giusti tesori passivi e i giusti gruppi di carte, puoi davvero trarne vantaggio."

L'Arena, allo stesso modo, richiede di correre dei rischi, anche se a volte la decisione su quando farlo esula un po' dal controllo del giocatore. ShtanUdachi ha raccontato che, se gli capitava un mazzo all'apparenza molto brutto, semplicemente prendeva mulligan molto aggressivi e correva grossi rischi. "Le carte di metà di quei mazzi del 12-0 non sembravano affatto buone, mentre le pescavo." Chi sta cercando di raggiungere questo risultato ha bisogno di molta pazienza: "Non è una cosa veloce. Se non hai fretta, puoi limitarti a tenere sotto controllo i cambiamenti e provare sempre e solo le 3-4 classi migliori di un dato meta." In altre parole, ShtanUdachi suggerisce di lasciare che il meta e i mazzi specifici pescati guidino il processo di gioco.

Lavorare sodo

Il numero di sessioni necessarie per compiere l'impresa "Duelli perfetti a tutto tondo" varia molto a seconda della classe. Ci sono state alcune classi con cui Matthew ha vinto molto rapidamente, mentre ce ne sono state altre che gli hanno richiesto diversi tentativi. Secondo lui, lo sforzo medio è stato di circa 10 tentativi. Per le classi più difficili, suggerisce di provarle con i Duelli Amichevoli, in modo da poter azzerare tutto se non si ricevono subito le carte di cui si ha bisogno.

"Quello che ha fatto ShtanUdachi a me sembra impossibile" ha dichiarato Matthew, "perché nei Duelli puoi azzerare e riprovare con le Amichevoli, se non ottieni ciò di cui hai bisogno. Tuttavia, in Arena devi portare a termine le tue sessioni così come sono, anche non ottimali o fallite, a meno che tu non abbia oro infinito per continuare a ritirarti e riprovarci, e questo richiede moltissimo tempo.

È più o meno così che è andata, secondo ShtanUdachi. Provava comunque a vincere anche con mazzi verso i quali non era particolarmente fiducioso, in modo da non buttare via gli ingressi nell'Arena. Tuttavia, una volta ottenuto qualche 12-0, talvolta si ritrovava a inizio Arena con tre eroi con cui già aveva ottenuto il suo 12-0, quindi si limitava ad azzerare subito quelle sessioni per riprovarci, alla ricerca degli eroi di cui aveva ancora bisogno. Alla fine, gli ci sono voluti circa 4-5 mesi in totale per completare la sua impresa.

Riscuotere le ricompense

Per Matthew, il risultato (e il fatto di essere stato il primo al mondo a ottenerlo) è una ricompensa sufficiente. Lascerà questa sfida così come l'ha iniziata: da semplice fan che ama Hearthstone, gioca molto ed è bravo. Ora però ha la consapevolezza di aver lasciato un segno indelebile nel gioco, anche senza essere un professionista.

ShtanUdachi ha condiviso il successo con la sua community e su Reddit, ma per un po' di tempo dopo aver compiuto l'impresa non era sicuro di essere stato il primo al mondo ad avercela fatta. "Dopo il mio post su Reddit, non si è presentato nessuno per dire che anche lui ce l'aveva fatta, quindi ho pensato che nessun altro giocasse tanto quanto me nell'Arena. Poi, mi è stato confermato che ero l'unico al mondo in quel momento con quell'impresa." Una volta avuta la conferma, ShtanUdachi ha detto che è stata una sensazione molto bella, paragonabile ai suoi altri successi di alto livello su Hearthstone.

Entrambi i giocatori ora attendono con impazienza la prossima serie di sfide e di traguardi che il gioco ha da offrire.

Year of the Gryphon Wood Placard Footer

Mana Crystals Page Footer Image

Articolo successivo

  1. Note della patch 22.0
    Hearthstone
    18h

    Note della patch 22.0

    Questa patch prepara la Locanda per Divisi nella Valle d'Alterac e introduce gli aggiornamenti ai Mercenari, alla Battaglia, ai Duelli e all'Arena.

Notizie in evidenza