Warcraft III: Reforged

Storie dalla fucina: riforgiare gli Elfi della Notte

Storie dalla fucina: riforgiare gli Elfi della Notte

Per riprogettare anche un singolo modello di Warcraft III è necessario moltissimo lavoro. Prima di tutto, i bozzettisti esaminano fonti storiche, immagini di World of Warcraft e i bozzetti originali di Warcraft III per ispirarsi. Dopo aver compiuto questa ricerca, creano diversi bozzetti che vengono esaminati dal resto del team grafico. Il team sceglie gli elementi preferiti di ogni proposta: la postura di A, le sopracciglia di B, gli spallacci di C, i piedi di D...

Quando ci si è messi d'accordo su ogni minimo particolare, viene creato un modello 3D. Il team lo esamina da ogni angolo, valutando scala, colore, comprensibilità e profilo. Ogni modello viene sottoposto a diversi round di rifinitura. Poi si passa alla fase di animazione, in cui si aggiungono realismo e personalità ai movimenti dei tessuti e delle parti del corpo. Ogni nuovo modello è sottoposto a questo intero processo, che si tratti del Principe Arthas o di un umile cactus. I nuovi modelli sono moltissimi, oltre 700.

Un simile lavoro paga. In Warcraft III: Reforged, Orchi, Umani, Elfi della Notte e Non Morti appaiono più vivi che mai. In questa serie di articoli esamineremo il dietro le quinte della creazione delle razze di Reforged, a partire dagli antichi e schivi Elfi della Notte.
 



Gli Elfi della Notte furono la prima razza a studiare la magia e a diffonderla nel mondo, quasi diecimila anni fa. Riuscirono a malapena a bandire i demoni della Legione Infuocata dal pianeta, ma la loro meravigliosa patria fu ridotta in rovine, e gli Elfi della Notte si nascosero dal resto del creato in cima alla loro montagna sacra, Hyjal.

Ridisegnando le unità degli Elfi della Notte, gli artisti ne hanno catturato la vera essenza: per loro la natura è essenziale sia a livello di tematiche sia di funzionamento. I Fuochi Fatui piegano rami e si radicano negli Antichi, e molte unità degli Elfi della Notte, come le Driadi, sono veri propri anelli di congiunzione tra Elfi e animali selvatici.

Eroi

Illidan (Cacciatore di Demoni)

I Cacciatori di Demoni sono guerrieri cupi e ombrosi, evitati dal resto della società degli Elfi della Notte.

Brandiscono lame intrise di forza demoniaca, richiamano energie malvagie per alimentare le loro già formidabili abilità di combattimento, e ora le partite multigiocatore includono modelli sia maschili sia femminili.

I classici tatuaggi di Illidan Grantempesta servono a incanalare il potere demoniaco, e il suo modello è stato riprogettato includendo la muscolatura necessaria a supportare le ali e corna future.

Cenarius (Custode del Boschetto)

I Custodi incantati sono i figli preferiti del semidio Cenarius, e possiedono strani poteri che controllano la natura e gli animali.

Questi lanciatori d'incantesimi a distanza completano l'armata degli Elfi della Notte, intrappolando i nemici che si avvicinano troppo o usando Treant per respingere gli assalitori.

Il legno delle mani adunche dei Custodi di Reforged è molto più dettagliato e visibile. È possibile evocare il modello in modalità Multigiocatore o il possente Cenarius in persona nelle partite competitive.

Cenarius è avvolto di edera come nel modello originale, ma i Custodi hanno un aspetto personalizzato con diverse varianti. Sono più giovani di qualche millennio, per cui le corna e l'edera non sono ancora cresciuti del tutto.

 Tyrande Soffiabrezza (Sacerdotessa della Luna)

Le Sacerdotesse della Luna rappresentano il potere e la grazia dell'antica Dea della Luna, Elune.

Le Sacerdotesse scendono in battaglia a cavallo delle impavide tigri di Fontefredda armate di energia magica, e aumentano i danni delle unità a distanza.

Riprogettando il modello di Tyrande, abbiamo scelto di fare in modo che l'armatura di Ash'alah la distinguesse dal resto del branco. D'altra parte, è la zampa destra della Gran Sacerdotessa.

Maiev Cantombroso (Custode)

Le misteriose Custodi sono il braccio armato degli Elfi della Notte di Kalimdor, e impiegano diversi poteri sovrannaturali che consentono loro di catturare i propri bersagli e dispensare giustizia.

Il modello di Maiev è abbastanza diverso da quello delle sue sorelle, che brandiscono un chakram ma non hanno il classico cappuccio con le lame e le mezzelune dorsali.

Unità

Arciera

La base dell'armata delle Sentinelle è formata da Arciere, in grado di usare Fusione nelle Ombre di notte e di attaccare occultate.

Le Arciere sono le fondamenta dell'armata degli Elfi della Notte. Possono provocare ingenti danni se accompagnate da una Sacerdotessa della Luna, e sono ancora più efficaci come Cavalieri di Ippogrifi nelle fasi avanzate di gioco.

Se si osservano i bozzetti di Warcraft II e gli archi di WoW, o il potenziamento Archi Potenziati a cui ci siamo ispirati, si nota la ricerca che viene effettuata prima della creazione di ogni unità. Gli archi delle Arciere di Warcraft III: Reforged hanno una forma ricurva più accentuata nel punto in cui è fissata la corda.

Driade

Le Driadi incantate sono le figlie del semidio degli Elfi della Notte, Cenarius. Anche se disdegnano la violenza gratuita, le Driadi sono disposte a dare la vita per difendere le foreste di Kalimdor.

Le Driadi sono molto efficaci nell'inseguire nemici in fuga e nel debilitarli con Veleno Rallentante. Il modello originale sembrava trascinarsi dietro la cima di un albero, talmente erano numerose le foglie della sua lancia, mentre il modello Reforged della Driade è meno concentrato sulla lancia e consente di apprezzarne tutti i dettagli. I colori sono stati leggermente modificati per avvicinarli a quelli di un cerbiatto. Lunara (di Heroes of the Storm) è sicuramente stata un'ispirazione in questo senso, perché le sue tonalità apparivano più vive rispetto al grigio e viola dell'originale, che sembrava quasi appartenere ai Non Morti e non rispecchiava la natura di questa impavida creatura silvana.

Druido dell'Unghia

Questi antichi Druidi hanno scelto il totem dell'orso e ne usano il potere per difendere la loro società dalle minacce esterne. I loro incantesimi aumentano la potenza in combattimento degli alleati, rendendoli più coraggiosi.

Il Druido dell'Unghia è una potente unità da prima linea quando assume la Forma d'Orso. Questo Druido ha sempre indossato pellicce e altri ornamenti ursini, ma il nuovo modello dell'unità consente di distinguere meglio i vestiti dal corpo, e il suo volto è ora quello di uno stoico Elfo della Notte e non più un ibrido tra elfo e orso.

E le unghie? Sono dei guanti o parte del Druido? Il capo produttore Pete Stilwell suggerisce che la risposta possa essere trovata nella campagna: "...essendo un po' selvatici, i Druidi hanno provato a farsi crescere le unghie un po' di più rispetto agli altri Elfi, ma, non soddisfatti del risultato, hanno optato per indossare degli artigli giganti."

Gigante di Montagna

Benevoli e solitari per natura, i Giganti di Montagna si sono risvegliati, per scoprire che il tranquillo mondo che hanno aiutato a creare è diventato un campo di battaglia di fuoco e dolore.

Queste enormi unità da mischia riescono a incassare ingenti quantità di danni. I nuovi Giganti di Montagna indossano cristalli più definiti sulle spalle, e il posizionamento dell'erba è meno simile a una tunica e più a una roccia coperta di muschio. La versione finale è il risultato della revisione di diversi bozzetti e dell'unione dei tratti migliori di ognuno di essi.

Speriamo che tu abbia trovato interessante questo sguardo sugli Elfi della Notte. Unisciti a noi per il prossimo capitolo della serie, dove esamineremo più da vicino i nuovi Non Morti

Warcraft III: Reforged uscirà il 28 gennaio 2020 e c'è ancora tempo per prepararsi alla battaglia. Preacquistalo e ottieni subito l'accesso alla beta multigiocatore!

Articolo successivo

  1. Nuovo racconto: Operazione Blind Devil
    StarCraft II
    1 g.

    Nuovo racconto: Operazione Blind Devil

    Separato dallo Sciame, uno Zergling solitario deve combattere per sopraffare la sua stessa natura e sconfiggere i suoi sinistri carcerieri. Dai un'occhiata a questo estratto, quindi scarica Operazione Blind Devil di Cassandra Clarke, la conclusione di una nuova serie di racconti di StarCraft II per celebrare il 10° anniversario del gioco.

Notizie in evidenza